Apertamente

di Oreste Pivetta da Striscia Rossa del 18/7/2019 - Lascerei il giudizio sull’opera di Andrea Camilleri al critici futuri, ammesso che qualche miracoloso rivolgimento agevoli la riapparizione di quegli ormai estinti, o quasi estinti, protagonisti della cultura. Così non mi piacerebbe seguire la strada di quei giornali che alternano lo smisurato encomio (il Maestro, il più grande scrittore) alla ragioneria quantitativa delle decine di romanzi, dei cento libri tra romanzi, racconti, saggi e scritti vari, della trenta lingue in cui lo si è tradotto, dei venticinque milioni di copie vendute, del miliardo di spettatori televisivi, persino del volume dei suoi introiti per diritti d’autore (ho letto cifre da far invidia).

Leggi tutto...

News - Cultura

di Stefano Pizzin del 7/7/2019, filmato di Nevio Costanzo GUARDA IL VIDEO - In tanti si sono ritrovati a Gorizia e Nova Gorica, nella piazza della Transalpina, un tempo simbolo della divisione tra le due città, ora il luogo dove Italia e Slovenia si incontrano senza più confini e barriere. Donne e uomini, italiani e sloveni, europei, tutti a rappresentare il desiderio e la determinazione a non volere tornare più indietro, ma a proseguire, fino in fondo, nella strada della collaborazione tra i popoli. Al centro della piazza è stato eretto un muro di cartone, a mostrare quanto stupidi e, infine, fragili siano i muri. Perché stupida e senza senso è l’idea del ministro dell’interno Salvini di ristabilire lungo il confine tra Italia e Slovenia barriere, muri e filo spinato.

Leggi tutto...

News - Europa

di Maria Concetta Tringali da MicroMega del 2/7/2019 - “L’attualità del male"” è un volume pubblicato da Edizioni SEB 27, a cura di Maurizio Veglio, avvocato esperto di diritto dell’immigrazione. Esce a novembre del 2018 e comincia a innescare polemiche come micce. La scelta del titolo (specie nel sottotitolo), è già un faro puntato: “la Libia dei Lager è verità processuale”. Il libro è scritto a più mani, centotrenta pagine che raccolgono una serie di interventi su fatti di estrema attualità politica. Le firme sono di autorevoli giuristi – tra cui Alberto Pasquero, Pierpaolo Rivello, Lorenzo Trucco e Piergiorgio Weiss – e di uno psicanalista ed etnoclinico, Fabrice Olivier Dubosc. Al centro, l’orrore dei campi di detenzione. Domenico Quirico che scrive la prefazione definisce quello che sta accadendo, al di là e al di qua del Mediterraneo, con toni netti – «Questa è la disgrazia del mondo» - e parla di «seconda morte dell’Occidente dopo l’apocalisse dei totalitarismi».

Leggi tutto...

News - Mondo

di Enza Plotino da Strisciarossa del 20/6/2019 - Il libro“Titanic, come Renzi ha affondato la sinistra” di Chiara Geloni, giornalista e testimone diretta, si avventura nella esplicitazione dei passaggi sostanziali della rovinosa disfatta del più importante partito della sinistra. Una cronistoria delle evoluzioni e, man mano, della deriva renziana. In realtà, come scrive Geloni nell’introduzione, “la storia comincia dove si è interrotta l’altra, quella di Giorni bugiardi, il libro mio e di Stefano Di Traglia sui fatti del 2013: le primarie, le elezioni, il rifiuto di Bersani di fare un governo con Berlusconi, il tradimento dei 101, la rielezione di Napolitano”. Ed è una vera e propria parabola verso il precipizio che la Geloni ci descrive, con dovizia di particolari fino ad oggi sconosciuti ai cerchi ristretti (e forse anche a questi ultimi).

Leggi tutto...

News - Italia

di Giulio Cavalli da Linkiesta del 6/7/2019 - Negli ultimi mesi ne ha fatti parecchi, di annunci, il ministro dell’Interno. Peccato che, alla fine, nulla sia andato come prometteva: malgrado i “porti chiusi” i migranti continuano a sbarcare, il costo della benzina continua a salire e la mafia che dice di combattere è dentro la Lega stessa. Capitan Colabrodo si è impuntato contro la Sea Watch per riuscire a eccitare qualche altra manciata di elettori e intanto a Lampedusa, mentre lui se la prendeva con la capitana Carola Rackete, di migranti ne arrivavano seicento. Seicento buchi nella sua tiritera dei porti chiusi a cui ormai credono solo quelli che vivono appesi ai tweet del ministro dell’interno, in anelante attesa di una sua diretta Facebook per vomitare un po’ di bile sulla sua bacheca e sentirsi così fieramente penultimi nella guerra agli ultimi.

Leggi tutto...

News - Italia

di Salvatore Salzano da Articolo UNO del 18/7/2019 - Il tema dell’autonomia differenziata è l’ennesima dimostrazione di come la sinistra manchi di un’idea di Paese da contrapporre a quella della destra. Quale modello di società vogliamo proporre? Quali risposte diamo ai bisogni, veri, attuali, drammatici, degli italiani, e non solo? Senza risposte a queste domande saremo sempre perdenti nei confronti di una destra aggressiva che, a parole, promette di rispondere ai bisogni delle persone: sicurezza, stabilità, certezza nel futuro. Il cuore di questo intervento è che, per citare le parole di Massimo D’Alema, “La sinistra si è trovata disorientata di fronte a una globalizzazione che ha acuito le disuguaglianze” e, aggiungo io, adesso deve trovare delle risposte “di sinistra”, coerenti con i propri valori, che sono gli stessi scritti nella Costituzione e in circa 200 anni di storia di lotte e conquiste sociali e civili.

Leggi tutto...

News - Mondo

di Radomir Kračković da Balcani Caucaso.org del 05/07/2019 - Oggi si chiude a Poznań il vertice annuale del Processo di Berlino. Presenti anche i rappresentanti di molte organizzazioni della società civile, tra cui REKOM, che da anni si batte per istituire una commissione regionale sui crimini di guerra e sull'accertamento delle vittime dei conflitti della disgregazione jugoslava. (Pubblicato originariamente da Deutsche Welle il 30 giugno 2019 tit. orig. "Političari ne žele istinu o ratu i zločinima devedesetih") Il vertice annuale del Processo di Berlino, che si svolge a Poznań dal 3 al 5 luglio, è un’occasione per discutere della prospettiva europea dei paesi dei Balcani occidentali e della cooperazione economica. Al summit di Poznań partecipano anche i rappresentanti delle organizzazioni della società civile attive nei Balcani occidentali, che hanno l’opportunità di presentare le loro attività, tra cui spicca per importanza un’iniziativa che, pur essendo avviata undici anni fa, ancora fatica a concretizzarsi.

Leggi tutto...

News - Europa

di Gianfranco Pagliarulo da Patria indipendente del 4/7/2019 - Le minacce di morte, di stupro e di ogni altra forma di violenza nei confronti di Carola Rackete e di Alessandra Vella hanno superato il livello di guardia. C’è bisogno di una rivolta di civiltà e di democrazia; la società, le istituzioni, il mondo della cultura e dello spettacolo diano incontrovertibili segnali di ripulsa verso questa deriva di ferocia e di barbarie fascistoide. È come se i veleni stiano traboccando dal vaso. È come se dopo un terremoto stia emergendo dal sottosuolo un cuore di tenebra. È come se, cancellati secoli di storia, si stia tornando a un perverso stato di natura in cui l’unica regola legittima è l’aggressione dell’uno contro l’altro.

Leggi tutto...

News - Mondo

di Carlo Buttaroni da Italiani Europei del 18/6/2019 - Come tutti i fenomeni sociali, anche le elezioni si prestano a svaria­te interpretazioni, secondo il versante di osservazione. I risultati del voto europeo, a prima vista, non lasciano spazio a equivoci. Sicu­ramente, come molti analisti hanno sottolineato, è stato il secondo tempo delle elezioni politiche, con un rovesciamento dei rapporti di forza all’interno della maggioranza di governo. Per la Lega si prevedeva un incremento dei consensi e per il Mo­vimento 5 Stelle un deciso calo. Tutto questo è avvenuto, ma le dimensioni del ribaltamento sono andate ben oltre le previsioni. Il partito di Matteo Salvini, infatti, ha ottenuto il 34,3%, rispetto al 17,4% delle politiche.

Leggi tutto...

News - Cultura

di Simona Maggiorelli da Left del 30/5/2019 - «Dio è con noi» dicevano i crociati che saccheggiavano le terre degli “infedeli”, violentando e uccidendo. Gott mit uns, era il motto degli antichi cavalieri teutonici e dei re di Prussia; motto che fu adottato dalle truppe della Wermacht durante il nazismo. In “nome di dio” hanno fatto stragi i terroristi dell’Isis e i vari mass murderers suprematisti cristiani. Anche Bush andò alla guerra in Iraq leggendo la Bibbia. Ogni volta che la vittoria di un politico viene attribuita all’aiuto divino, sparisce l’umano. E gli effetti sono sempre dei più agghiaccianti. La storia insegna.

Leggi tutto...

News - Italia

Altri articoli...

Pagina 5 di 138

5

Galleria fotografica

Consigliati

Appuntamento a Chinguetti. Le vie del destino

Appuntamento a Chinguetti. Le vie del destino
di Cristina Cristofoli La Caravella Editrice Caprarola, 2019; br., pp. 184

Le 10 imprevedibili qualità di un bravo manager

Le 10 imprevedibili qualità di un bravo manager
di Michele Degrassi - Breve vademecum su come affrontare le nuove sfide della gestione manageriale

Guardare al futuro. La politica contro l’inerzia della crisi

Guardare al futuro. La politica contro l’inerzia della crisi
di Franklin D. Roosevelt - a cura di Giuseppe Amari e Maria Paola Del Rossi; prefazione di James K. Galbraith; Roma: Castelvecchi Editore, p. 340.

La nube di vapore

La nube di vapore
di Mario Faraone - Il volume La nube di vapore raccoglie una scelta dei contributi presentati in occasione delle due giornate di studio organizzate dall’associazione Apertamente di Monfalcone, ovvero Integrazione, nuovo confine? (2 ottobre 2010) e...

La Brigata d’Assalto “Triestina” nella Zona di Operazioni Litorale Adriatico Una storia militare 1943 – 1945

La Brigata d’Assalto “Triestina” nella Zona di Operazioni Litorale Adriatico Una storia militare 1943 – 1945
di Enrico Cernigoi - Il libro, dedicato alla storia della Brigata d’Assalto Triestina, ne analizza l’aspetto militare tralasciando ogni riferimento politico già ampiamente analizzato dalla storiografia locale e nazionale. La storia della Brigata...

Contro il fascismo oltre ogni frontiera

Contro il fascismo oltre ogni frontiera
di Marco Puppini - Questo libro di Nerina Fontanot, Anna Digiannantonio e Marco Puppini racconta l’avventura umana e politica straordinaria della famiglia Fontanot, avventura che si svolge attraverso mezza Europa dai primi anni del Novecento sino alla...

Aleksandrinke o les goriciens

Aleksandrinke o les goriciens
di Maria Pia Monteduro da Vespertilla - Inserito nell’interessante collana di gialli I luoghi del delitto, grazie alla quale “i lettori possono indagare aspetti sconosciuti di città notissime o di intere regioni”, il romanzo di Elena De Vecchi...

Di condizione precaria

Di condizione precaria
Nel corso di appena un ventennio il termine precarietà ha assunto una rilevanza
davvero significativa all’interno delle ricerche, delle analisi e delle teorizzazioni
delle scienze sociali.

Chi ha rubato il confine?

Chi ha rubato il confine?
Video - MAURO MANZIN è nato a Trieste nel 1960. Giornalista de Il Piccolo si occupa da oltre vent’anni di Balcani ed Europa dell’est. Ha pubblicato...

Tra padri e figli

Tra padri e figli
Franco Belci, attualmente segretario generale della Cgil del Friuli Venezia Giulia, è padre di due figli con i quali intesse in questo libro un intenso colloquio. Figlio di Corrado, parlamentare della Democrazia...

Il jihadista della porta accanto

Il jihadista della porta accanto
di Fouad Allam Khaled - Che cos'è l'ISIS e cosa si nasconde dietro la proclamazione del "Nuovo Califfato Globale"? Dove ci porterà il jihad lanciato contro l'Occidente che in pochi mesi...

Office at night

Office at night
di Guido Salvini - “Office at night. Appunti non ortodossi di un giudice” è il libro del giudice Guido Salvini ricco di riflessioni e scritti  pensati “quasi sempre a tarda sera nel Palazzo ormai deserto”....

Doppio livello. Come si organizza la destabilizzazione in Italia

Doppio livello. Come si organizza la destabilizzazione in Italia
di Stefania Limiti - L'Italia e un paese sempre in cerca della verità, incapace di fare i conti col proprio passato. Il doppio livello non è la fotografia di una mente diabolica che avrebbe deciso i destini del nostro...

Ulderico e il figlio irrequieto

Ulderico e il figlio irrequieto
Dopo aver sfogliato gli album dei reportage africani di UldericoBressan, giovane ufficiale, serio eimpeccabile nella bella divisa biancae ascoltato i tanti racconti del figlio Carlo

Il nuovo Jihadismo in Nord Africa e nel Sahel

Il nuovo Jihadismo in Nord Africa e nel Sahel
A cura dell’ISPI (Istituto per gli Studi Politica Internazionale)

Le nostre parole

Le nostre parole
di Matteo Orfini - Rompere i paradigmi, ricostruire un linguaggio, il suo linguaggio: questa è la priorità della sinistra, se vuole "tornare avanti", se vuole ricominciare ad essere forza di cambiamento, di fronte...

Il signore del sorriso

Il signore del sorriso
Un racconto travolgente quanto la cavalcata che ha portato in trionfo il personaggio a cui è liberamente ispirato: Silvio Berlusconi. Tra realtà e finzione, l’ironia dell’autrice intesse una storia che si muove al passo di un destino predestinato,...

Il rumore dei morti

Il rumore dei morti
«Nel silenzio profondo, il rumore dei morti – a saperlo ascoltare – diventa musica. I morti hanno fretta più dei vivi che giustizia sia fatta e di andare… dove devono andare». La frase del professor Federico Gerace, protagonista di questo...

L'Orient Express di Dos Passos

L'Orient Express di Dos Passos
Ai luoghi e ai popoli che incontra Dos Passos guarda sempre attraverso la sua lente di viaggiatore occidentale. Non gli è estranea una visione “orientalista”. Tuttavia il libro "Orient Express" offre un ritratto prezioso sia degli osservati che...

La via dei conventi

La via dei conventi
Non un libro sul turismo religioso ma un approfondimento storico sul movimento ustascia in Croazia, prima e durante la Seconda guerra mondiale e sui suoi influssi e riflussi nella Jugoslavia titina. Una ricostruzione fatta sulla base di documenti doplomatici...

Prestiti scaduti

Prestiti scaduti
Sentivo la mancanza di Kostas Charitos. Mi domandavo che ne fosse di lui, se non gli fosse successo qualcosa, proprio come ci capita di pensare per un vecchio amico che non si fa vivo da un po’ di tempo. Ed ecco che è uscito il nuovo romanzo della...

La P2 nei diari segreti di Tina Anselmi

La P2 nei diari segreti di Tina Anselmi
A trent’anni dalla scoperta della P2, per la prima volta disponibili gli appunti segreti di Tina Anselmi, presidente della Commissione parlamentare sulla Loggia segreta, cui erano iscritti militari, agenti dei servizi segreti, parlamentari, ministri,...

La cavalcata dei morti

La cavalcata dei morti
Qualcuno ha bruciato vivo nella sua Mercedes un vecchio magnate della finanza e dell'industria. Forse è stato un ragazzo di banlieu, ma Adamsberg non ci crede. Ha bisogno di prendere tempo. Ed ecco gli arriva, dai boschi della Normandia, un omicidio...

Il memoriale della Repubblica

Il memoriale della Repubblica
«A distanza di oltre trent'anni dal rapimento e dalla morte di Aldo Moro, del cosiddetto memoriale restano duecentoquarantacinque fotocopie, che riproducono gli autografi dell'interrogatorio a cui il prigioniero fu sottoposto dalle Brigate rosse e...
  • 1
  • 2

logo

L'Associazione, senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e diffondere i valori e la cultura del riformismo, i valori della giustizia sociale e delle libertà civili. Nel solco della storia e della cultura del socialismo democratico e del liberalismo, l'Associazione si propone di affrontare i diversi temi politici, economici e sociali, attraverso il metodo dell'analisi e della discussione.
L'Associazione si propone di realizzare occasioni pubbliche di incontro e dibattito al fine di diffondere e radicare nella società un approccio intellettuale concreto ed oggettivo nell'analisi dei problemi del mondo contemporaneo, con particolare riguardo alla realtà locale/regionale.

Array

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information