Apertamente

di Nicolò Bellanca da MicroMega del 20/9/2019 - Chi ha maggiore probabilità di votare per un partito politico che propone di limitare l’immigrazione e di ridurre i finanziamenti per i programmi di assistenza ai rifugiati: le persone che vivono nella parte più ricca della città o quelle che abitano i sobborghi più poveri? In quali periodi possiamo aspettarci il più robusto sostegno per un partito politico che intenda frenare drasticamente l’immigrazione: all’indomani di una profonda recessione economica, oppure dopo anni di crescita del reddito pro capite?

Leggi tutto...

News - Cultura

del 12/9/2019 - Quarantasei anni fa, l’11 settembre 1973, in Cile il golpe fascista sostenuto dall’amministrazione USA e organizzato dal segretario di stato Henry Kissinger, pose fine al Governo di sinistra, democraticamente eletto, di Unidad Popular guidato dal socialista Salvador Allende. Migliaia di cileni furono uccisi, imprigionati, deportati, costretti all’esilio (nei tre anni successivi al golpe furono arrestate 130.000 persone e il numero dei desaparecidos rimane ancora indeterminato). Un’esperienza politica avanzata di democrazia e socialismo, quella di Unidad Popular, che avrebbe potuto cambiare il corso della storia del Cile, avere ripercussioni internazionali, essere d’esempio per diversi altri Paesi del mondo.

Leggi tutto...

News - Mondo

di Stefano Milani da StrisciaRossa del 4/9/2019 - “Le parole sono importanti”, diceva Michele Apicella, alias Nanni Moretti, nella famosa scena a bordo vasca del film Palombella rossa. E ancora: “Chi parla male, pensa male. E vive male”. Ma soprattutto vivono male coloro che nei mesi di governo a trazione leghista si sono visti recapitare, più o meno quotidianamente, ogni tipo di insulto dalla classe politica di governo. Migranti, associazioni, scrittori, sindacalisti, oppositori politici: nessuno escluso. Chi era fuori dal pensiero dominante è stato, e lo è tuttora, bersaglio di epiteti e minacce.

Leggi tutto...

News - Cultura

di Fabio Armao da MicroMega del 4/9/2019 - Nel discorso pronunciato durante i festeggiamenti del 2 giugno 2019, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affermato con estrema chiarezza «che – in ogni ambito – libertà e democrazia non sono compatibili con chi alimenta i conflitti, con chi punta a creare opposizioni dissennate fra le identità, con chi fomenta scontri, con la continua ricerca di un nemico da individuare, con chi limita il pluralismo»[1]. Si tratta di un richiamo forte ai fondamenti stessi della nostra Repubblica reso necessario dal fatto che essi vengono messi a repentaglio, ormai quotidianamente, da una politica sempre più ridotta al livello di faida tra clan.

Leggi tutto...

News - Mondo

di Giampaolo Pietra da ArticoloUno MDP del 19/8/2019 - Un Paese nel quale l’immaginazione supera la realtà, specie nella vicenda politica, non da oggi. Ma ora con alcune accentuazioni ulteriori. In un rovesciamento dal piano del reale in quello del reality. Nel 1996 uscì un’antologia dal titolo Gioventù cannibale con l’emergere della scrittura splatter. Negli stessi anni Quentin Tarantino s’incamminava verso la Pulp Fiction, dove poi si è saldamente insediato. Lo stesso Tarantino non ha mai fatto mistero del suo debito nei confronti degli spaghetti western del cinema italiano. Da Sergio Leone a Enzo Castellari a Sergio Corbucci. Scazzottate, sparatorie, ammazzamenti, in salsa di pomodoro. Talmente surreali da indurre più al grottesco che al tragico.

Leggi tutto...

News - Italia

di Marco Cucchini da LaVoce.info del 27/9/2019 - L’obiettivo principale di una nuova legge elettorale dovrebbe essere la rilegittimazione del sistema democratico. Il governo dovrebbe perciò lasciare alle Camere il compito di mediare. E il percorso dovrebbe chiudersi con un referendum confermativo. Il maggioritario non fa per noi. Tra le democrazie europee, le sole con sistema elettorale maggioritario di collegio sono il Regno Unito, che adotta da tempo immemorabile il plurality system, e la Francia, dove dagli anni Cinquanta (salvo una breve parentesi negli anni Ottanta) si vota con il doppio turno.

Leggi tutto...

News - Italia

di Stefano Pizzin del 10/9/2019 - Si è scritto molto su questa crisi di governo agostana e molti si sono chiesti perché il leader della Lega e Ministro dell’Interno Matteo Salvini l’abbia aperta, sbagliando i tempi e senza valutare adeguatamente le mosse degli avversari. Sono arrivate le spiegazioni più varie, anche quelle di natura psicologica, secondo le quali il ministro, in pieno turbinio da feste in spiaggia e pubblico osannante, sia finito in una specie di delirio di onnipotenza da rockstar. Probabilmente c’è del vero in questo, ma credo, tuttavia, che vada scavato più  nel profondo e nella stessa natura del populismo leghista, per capire il perché di questo inaspettato testa coda.

Leggi tutto...

News - Cultura

di Davide Strukelj del 10/09/2019 - Perché Dio chiese proprio ad un uomo, Noè, di salvare la vita sulla terra? Nella Bibbia, fonte inesauribile di spunti, si legge che  "Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che malefatte " (Genesi, 6, 5). Ma subito dopo, colpito dalla bontà e saggezza di Noè, gli ordinò: "Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà. Ma con te io stabilisco la mia alleanza. Entrerai nell'arca tu e con te i tuoi figli, tua moglie e le mogli dei tuoi figli. Di quanto vive, di ogni carne, introdurrai nell'arca due di ogni specie, per conservarli in vita con te: siano maschio e femmina." (Genesi 6, 17-19).

Leggi tutto...

News - Mondo

di Riccardo Paradisi da Linkiesta del 7/9/2019 - Sì certo, l’opposizione in piazza – “che è quello che sappiamo fare meglio” (Giorgetti dixit) – darà alla Lega e al suo capitano un lampo di visibilità dopo giorni di meste e modeste dirette Facebook contro ribaltonisti e traditori. Ma non sarà il flash-mob di lunedì prossimo contro il governo davanti a Montecitorio a risolvere il grosso guaio in cui s’è cacciato Salvini con la crisi da lui innescata in mezzo ad agosto. Le mancate elezioni e il Conte-bis, esito non voluto della crisi, costituiscono per la leadership della Lega un colpo durissimo.

Leggi tutto...

News - Italia

di Francesco Sinopoli da Italiani Europei del 23/7/2019 - Di cosa parliamo quando parliamo di neoliberismo? E quando parlia­mo di senso e missione dell’istruzione e dell’educazione? Vi è un nes­so fra i due termini? «Il liberismo – ha spiegato Gramsci – è un pro­gramma politico, destinato a mutare, in quanto trionfa, il personale dirigente di uno Stato e il programma economico dello Stato stesso, cioè a mutare la distribuzione del reddito nazionale». Il liberismo, dunque, non è «espressione spontanea, automatica del fatto econo­mico», ma è una “regolamentazione” di carattere statale, un fatto di volontà consapevole dei propri fini.

Leggi tutto...

News - Cultura

Altri articoli...

Pagina 2 di 137

2

Galleria fotografica

Consigliati

Appuntamento a Chinguetti. Le vie del destino

Appuntamento a Chinguetti. Le vie del destino
di Cristina Cristofoli La Caravella Editrice Caprarola, 2019; br., pp. 184

Le 10 imprevedibili qualità di un bravo manager

Le 10 imprevedibili qualità di un bravo manager
di Michele Degrassi - Breve vademecum su come affrontare le nuove sfide della gestione manageriale

Guardare al futuro. La politica contro l’inerzia della crisi

Guardare al futuro. La politica contro l’inerzia della crisi
di Franklin D. Roosevelt - a cura di Giuseppe Amari e Maria Paola Del Rossi; prefazione di James K. Galbraith; Roma: Castelvecchi Editore, p. 340.

La nube di vapore

La nube di vapore
di Mario Faraone - Il volume La nube di vapore raccoglie una scelta dei contributi presentati in occasione delle due giornate di studio organizzate dall’associazione Apertamente di Monfalcone, ovvero Integrazione, nuovo confine? (2 ottobre 2010) e...

La Brigata d’Assalto “Triestina” nella Zona di Operazioni Litorale Adriatico Una storia militare 1943 – 1945

La Brigata d’Assalto “Triestina” nella Zona di Operazioni Litorale Adriatico Una storia militare 1943 – 1945
di Enrico Cernigoi - Il libro, dedicato alla storia della Brigata d’Assalto Triestina, ne analizza l’aspetto militare tralasciando ogni riferimento politico già ampiamente analizzato dalla storiografia locale e nazionale. La storia della Brigata...

Contro il fascismo oltre ogni frontiera

Contro il fascismo oltre ogni frontiera
di Marco Puppini - Questo libro di Nerina Fontanot, Anna Digiannantonio e Marco Puppini racconta l’avventura umana e politica straordinaria della famiglia Fontanot, avventura che si svolge attraverso mezza Europa dai primi anni del Novecento sino alla...

Aleksandrinke o les goriciens

Aleksandrinke o les goriciens
di Maria Pia Monteduro da Vespertilla - Inserito nell’interessante collana di gialli I luoghi del delitto, grazie alla quale “i lettori possono indagare aspetti sconosciuti di città notissime o di intere regioni”, il romanzo di Elena De Vecchi...

Di condizione precaria

Di condizione precaria
Nel corso di appena un ventennio il termine precarietà ha assunto una rilevanza
davvero significativa all’interno delle ricerche, delle analisi e delle teorizzazioni
delle scienze sociali.

Chi ha rubato il confine?

Chi ha rubato il confine?
Video - MAURO MANZIN è nato a Trieste nel 1960. Giornalista de Il Piccolo si occupa da oltre vent’anni di Balcani ed Europa dell’est. Ha pubblicato...

Tra padri e figli

Tra padri e figli
Franco Belci, attualmente segretario generale della Cgil del Friuli Venezia Giulia, è padre di due figli con i quali intesse in questo libro un intenso colloquio. Figlio di Corrado, parlamentare della Democrazia...

Il jihadista della porta accanto

Il jihadista della porta accanto
di Fouad Allam Khaled - Che cos'è l'ISIS e cosa si nasconde dietro la proclamazione del "Nuovo Califfato Globale"? Dove ci porterà il jihad lanciato contro l'Occidente che in pochi mesi...

Office at night

Office at night
di Guido Salvini - “Office at night. Appunti non ortodossi di un giudice” è il libro del giudice Guido Salvini ricco di riflessioni e scritti  pensati “quasi sempre a tarda sera nel Palazzo ormai deserto”....

Doppio livello. Come si organizza la destabilizzazione in Italia

Doppio livello. Come si organizza la destabilizzazione in Italia
di Stefania Limiti - L'Italia e un paese sempre in cerca della verità, incapace di fare i conti col proprio passato. Il doppio livello non è la fotografia di una mente diabolica che avrebbe deciso i destini del nostro...

Ulderico e il figlio irrequieto

Ulderico e il figlio irrequieto
Dopo aver sfogliato gli album dei reportage africani di UldericoBressan, giovane ufficiale, serio eimpeccabile nella bella divisa biancae ascoltato i tanti racconti del figlio Carlo

Il nuovo Jihadismo in Nord Africa e nel Sahel

Il nuovo Jihadismo in Nord Africa e nel Sahel
A cura dell’ISPI (Istituto per gli Studi Politica Internazionale)

Le nostre parole

Le nostre parole
di Matteo Orfini - Rompere i paradigmi, ricostruire un linguaggio, il suo linguaggio: questa è la priorità della sinistra, se vuole "tornare avanti", se vuole ricominciare ad essere forza di cambiamento, di fronte...

Il signore del sorriso

Il signore del sorriso
Un racconto travolgente quanto la cavalcata che ha portato in trionfo il personaggio a cui è liberamente ispirato: Silvio Berlusconi. Tra realtà e finzione, l’ironia dell’autrice intesse una storia che si muove al passo di un destino predestinato,...

Il rumore dei morti

Il rumore dei morti
«Nel silenzio profondo, il rumore dei morti – a saperlo ascoltare – diventa musica. I morti hanno fretta più dei vivi che giustizia sia fatta e di andare… dove devono andare». La frase del professor Federico Gerace, protagonista di questo...

L'Orient Express di Dos Passos

L'Orient Express di Dos Passos
Ai luoghi e ai popoli che incontra Dos Passos guarda sempre attraverso la sua lente di viaggiatore occidentale. Non gli è estranea una visione “orientalista”. Tuttavia il libro "Orient Express" offre un ritratto prezioso sia degli osservati che...

La via dei conventi

La via dei conventi
Non un libro sul turismo religioso ma un approfondimento storico sul movimento ustascia in Croazia, prima e durante la Seconda guerra mondiale e sui suoi influssi e riflussi nella Jugoslavia titina. Una ricostruzione fatta sulla base di documenti doplomatici...

Prestiti scaduti

Prestiti scaduti
Sentivo la mancanza di Kostas Charitos. Mi domandavo che ne fosse di lui, se non gli fosse successo qualcosa, proprio come ci capita di pensare per un vecchio amico che non si fa vivo da un po’ di tempo. Ed ecco che è uscito il nuovo romanzo della...

La P2 nei diari segreti di Tina Anselmi

La P2 nei diari segreti di Tina Anselmi
A trent’anni dalla scoperta della P2, per la prima volta disponibili gli appunti segreti di Tina Anselmi, presidente della Commissione parlamentare sulla Loggia segreta, cui erano iscritti militari, agenti dei servizi segreti, parlamentari, ministri,...

La cavalcata dei morti

La cavalcata dei morti
Qualcuno ha bruciato vivo nella sua Mercedes un vecchio magnate della finanza e dell'industria. Forse è stato un ragazzo di banlieu, ma Adamsberg non ci crede. Ha bisogno di prendere tempo. Ed ecco gli arriva, dai boschi della Normandia, un omicidio...

Il memoriale della Repubblica

Il memoriale della Repubblica
«A distanza di oltre trent'anni dal rapimento e dalla morte di Aldo Moro, del cosiddetto memoriale restano duecentoquarantacinque fotocopie, che riproducono gli autografi dell'interrogatorio a cui il prigioniero fu sottoposto dalle Brigate rosse e...
  • 1
  • 2

logo

L'Associazione, senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e diffondere i valori e la cultura del riformismo, i valori della giustizia sociale e delle libertà civili. Nel solco della storia e della cultura del socialismo democratico e del liberalismo, l'Associazione si propone di affrontare i diversi temi politici, economici e sociali, attraverso il metodo dell'analisi e della discussione.
L'Associazione si propone di realizzare occasioni pubbliche di incontro e dibattito al fine di diffondere e radicare nella società un approccio intellettuale concreto ed oggettivo nell'analisi dei problemi del mondo contemporaneo, con particolare riguardo alla realtà locale/regionale.

Array

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information