Apertamente

Chiediamo al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di intervenire con un solenne monito rivolto al governo e alla magistratura perché siano applicate rigorosamente due tra le leggi più sistematicamente disattese nel nostro paese: la legge 545 del 20 giugno 1952 (detta “legge Scelba”), e la legge 205 del 25 maggio 1993 (detta “legge Mancino”). La seconda punisce “con la reclusione sino a tre anni chi diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o sull'odio razziale o etnico, ovvero incita a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi” e “con la reclusione da sei mesi a quattro anni” la “mera partecipazione” a qualsivoglia “organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l'incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”.
La prima punisce “con la reclusione da cinque a dodici anni” chiunque in “un gruppo di persone non inferiore a cinque persegue finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza, o svolgendo propaganda razzista, o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista”.
Se queste leggi fossero state applicate sempre e rigorosamente non saremmo mai arrivati al dilagare di violenza razzista e fascista che ha toccato nei giorni scorsi a Torino e Firenze vertici di ignominia. Se queste leggi fossero applicate senza se e senza ma l’Italia sarebbe finalmente e immediatamente liberata dalle disonoranti metastasi fasciste e razziste che invece agiscono alla luce del sole, con la tolleranza e connivenza di troppe autorità politiche nazionali e locali.

News - Notizie

Galleria fotografica

logo

L'Associazione, senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e diffondere i valori e la cultura del riformismo, i valori della giustizia sociale e delle libertà civili. Nel solco della storia e della cultura del socialismo democratico e del liberalismo, l'Associazione si propone di affrontare i diversi temi politici, economici e sociali, attraverso il metodo dell'analisi e della discussione.
L'Associazione si propone di realizzare occasioni pubbliche di incontro e dibattito al fine di diffondere e radicare nella società un approccio intellettuale concreto ed oggettivo nell'analisi dei problemi del mondo contemporaneo, con particolare riguardo alla realtà locale/regionale.

Array

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information